^ TORNA SU
 
Dicembre 2018
L M M G V S D
26 27 28 29 30 1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31 1 2 3 4 5 6
Segantini. Ritorno alla natura
Lunedì 26 Febbraio 2018 21:39

La proiezione del film "Segantini. Ritorno alla natura" concluderà questo ciclo di "Montagne di Sera" e si terrà venerdì 2 marzo, ore 21, presso l'Antico Palazzo Comunale alla presenza della sceneggiatrice Roberta Bonazza.
La serata sarà dedicata a Giovanni Segantini, pittore fra i massimi esponenti del Divisionismo e Simbolismo italiani.
Questa volta sonderemo un modo diverso, da quelli fin’ora proposti nei nostri incontri, di interpretare e vivere la montagna: si parlerà di un rapporto fra pittore e montagna.
Una serata di approfondimento su di un personaggio il cui nome è indissolubilmente legato all'Engadina, i cui splendidi paesaggi alpini sono ritratti in molti dei suoi quadri, non poteva mancare in una rassegna dedicata ai temi della montagna.


Il film “Segantini. Ritorno alla natura” è diretto da Francesco Fei ed interpretato da Filippo Timi.

Ultimo aggiornamento Lunedì 26 Febbraio 2018 21:46
Leggi tutto...
JEL TAGERMEN
Mercoledì 21 Febbraio 2018 21:33

Proseguono gli incontri di Montagne di Sera con il terzo appuntamento che, diversamente dal solito, si terrà di giovedì (e non di venerdì), 22 febbraio, ore 21, all’Antico Palazzo Comunale di Salita al Castello 26, a Saluzzo.


Lo Jel Tagermen, il mulino a vento, sarà il protagonista della serata che vedrà nostro ospite il saviglianese Paolo Rabbia.


Nelle parole di Paolo Rabbia, che ha compiuto l’impresa con Alessandro Beltrame e Marco Bernini, vivremo l’avventura della prima ascensione assoluta allo Jel Tegermen. Si tratta di una montagna del Kirghizistan il cui nome, in lingua locale, significa Il Mulino a Vento a causa dei venti impetuosi che la battono incessantemente.


Oltre al racconto dalla viva voce del protagonista, verrà proiettato il film realizzato in quell’occasione.

Paolo Rabbia è stato ospite della nostra Sezione Cai nel 2009, quando aveva presentato il film della sua traversata delle Alpi: 1800 chilometri dalla Slovenia alle Marittime sci ai piedi, in prima invernale.


In precedenza spiccano nel suo curriculum la prima discesa in snowboard del Canale di Lourousa (1996) e la prima ascensione di un 8000 da parte di un alpinista cuneese (Cho Oyu, 2006).

Ultimo aggiornamento Mercoledì 21 Febbraio 2018 21:52
SENZA POSSIBILITA’ DI ERRORE
Martedì 30 Gennaio 2018 20:16

Venerdì 2 febbraio, ore 21, all’Antico Palazzo Comunale prosegue “Montagne di Sera”, il ciclo di incontri organizzato dal CAI “Monviso” Saluzzo. Ingresso, come sempre, sarà libero.
In collaborazione con il prestigioso Trento Film Festival, verrà proiettato:


SENZA POSSIBILITA’ DI ERRORE.
Il Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico, Sezione Nazionale del Club Alpino Italiano

di Mario Barbieri, Italia/2017/60’


Il film è stato presentato al Trento Film Festival nel 2017.


Il film illustra la grande preparazione e il grande professionismo necessari per far parte del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. Sono necessarie esercitazione ed un’organizzazione rigorose per ridurre al minimo l’errore che potrebbe mettere a rischio la missione e la vita stessa dei soccorritori.

Ultimo aggiornamento Martedì 30 Gennaio 2018 20:21
Leggi tutto...
Montagne di Sera - LA VIA INCANTATA
Lunedì 22 Gennaio 2018 16:48

Il 26 gennaio inizia il nuovo ciclo incontri di “Montagne di Sera”.

Le serate, dedicate alla montagne e ai viaggi, sono organizzate dal Cai “Monviso” Saluzzo ormai da qualche anno e sono tutte ad ingresso libero. Anche quest’anno gli incontri sono realizzati grazie al supporto e alla collaborazione del Comune di Saluzzo e del Parco del Monviso.


L’inaugurazione si terrà al Teatro Magda Olivero, ex Politeama, venerdì 26 gennaio, ore 21 con un incontro speciale: “La Via Incantata. Dalla Val Grande ai Ghiacci Polari”, uno spettacolo di e con Marco Albino Ferrari e accompagnato dalle musiche dal vivo di Francesco Zago.


Giacomo Bove, esploratore piemontese dimenticato e morto suicida nel 1887, sarà il sorprendente protagonista della serata.
A Giacomo Bove è stata dedicata, in Val Grande, la prima “alta via” d’Italia.


Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Gennaio 2018 16:55
Leggi tutto...
«InizioPrec.12345678910Succ.Fine»

Pagina 2 di 29